Il fantasma di Natale - Teatro delle Beffe

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il fantasma di Natale

Spettacolo per ragazzi con attori ed ombre, liberamente ispirato al “Cantico di Natale” di Charles Dickens di Ludovico Caldarera.
Debutto 27 dicembre  2014

Le storie davvero speciali si narrano cantando e arrivano lontano. Così il famoso Canto di Charles Dickens, che da oltre un secolo risuona nella fantasia di grandi e piccoli, questo Natale spande la sua magia anche nella penombra di un teatrino.
All’inizio è solo una voce, come sussurrata. Un signore siede davanti ai bambini ed, essendo Natale, inizia a intonare il ritratto di un uomo aspro e tagliente come una pietra focaia, dalla quale nessun acciaio al mondo aveva mai fatto uscire una generosa scintilla. Ma, la sera della vigilia, i rintocchi gelidi della campana accigliata fanno spazio a un cigolio di catene che cambia per sempre la vita dell’arido Scrooge: il vecchio avrà molte visite stanotte.
Le cinque strofe di una delle più commoventi storie sul Natale trascritte dal vivo su una partitura di ombre e paesaggi sonori. Dalla prima apparizione del defunto collega, all’ultimo giro con lo Spirito del Natale futuro, una giostra delicata di voci, lumi e quinte sovrapposte racconta di un riscatto sempre possibile, un piccolo viaggio per ritrovare i sentieri della vera ricchezza nell’abbraccio dei nostri cari. Perché si è sempre in tempo per compensare le occasioni perdute che, altrimenti, ci inseguirebbero fin dopo il nostro tempo.
E il tempo di Natale sembra perfetto a quel signore, per raccontare ai bimbi la favola di come quella notte è rinato lui, di come adesso al suono metallico di una moneta in più preferisce quello delle castagne che scoppiettano sul fuoco. Un signore che con gli Spiriti non ebbe più a che fare; ma si rifece con gli uomini.

 
 

 

Torna ai contenuti | Torna al menu